Fagiolo di legno 2017

10 Gennaio 2017 gianfranco ciaspole itinerariMontagnaSPORT

 PERCORSO RACCHETTATA FRAIS 2017  
 “Fagiolo di legno 2017”  intitolato quest’anno : “oltre Faciacia”

Ritrovo come da locandina presso l’albergo Belvedere che si trova in via Arguel n.1 vicino alla chiesa e davanti al parco Musy circa a q.ta m. 1500.
Si verificano le iscrizioni con consegna del tagliando di partecipazione al pranzo convenzionato.
Si raggiunge la zona della casa comunale sulla provinciale q.ta m. 1460 circa dove si prende la mulattiera che scende alla grange Seleine q.ta m. 1375 portando poi ai piani della Croce q.ta m.1364 dai quali si piega a est verso il Vales q.ta m.1435 che si raggiunge in breve salita portandosi poi sulla strada provinciale (q.ta m. 1465) che si attraversa con attenzione per prendere da qui la mulattiera che sale verso l’alpe Faciacia piegando dopo prima breve e ripida salita in diagonale sinistro (est) verso il pian Roubù circa q.ta m.1600 dal quale si prosegue sempre in diagonale sinistro (est) verso il pianoro di Faciacia q.ta m.1716 dove si conclude il tragitto di andata segnato in verde sulla mappa.
Da qui inizia il tragitto di ritorno segnato in rosso sulla mappa scendendo all’inizio per ampie svolte e seguendo poi le tracce della mulattiera che porta verso la borgata Le Draie q.ta m. 1514 che si passa poco sopra andando poi a prendere dall’ultima casa la stradina che sale lieve verso la zona di Pracornù q.ta m. 1535 al limite della zona del Pian Gelassa confine che si raggiunge poco dopo non arrivando fino al rio omonimo per motivi di sicurezza. Qui siamo a q.ta 1530 metri circa.
Da qui si scende lungo la strada innevata per circa 1 km. arrivando dopo alcune svolte alla borgata La Bra q.ta 1471. da qui si risale verso la borgata Le Draie che si attraversa per portarsi sul vicino crinale a ovest da dove ci si innesta sulle traccie di mulattiera che in poco tempo porta a raggiungere la strada provinciale all’altezza della strada sterrata di Chiomonte. Strada sterrata che si percorre dopo avere attraversato con un minimo di attenzione la provinciale. Si scende fino ai piani della Croce che si attraversano in falsopiano restando sulla sinistra lontani dalle case per andare a prendere le traccie di pista che sale prima diritta per piegare poi a destra (ovest) in lungo diagonale che porta al tratto terminale che in media salita porta sulla provinciale nei pressi della casa comunale da dove si era partiti.

Il giro è di circa 8 km. tot dislivello (somma dei vari dislivelli) circa 550 metri
Tempo previsto. dalle 3 alle 4 ore con andatura tranquilla

Segnavia in banda a strisce bianche e rosse su intero percorso.
Inoltre cartelli indicatori:
Percorso di andata (verde) con cartelli in freccia verde
Percorso di ritorno (rosso) con cartelli in freccia rossa

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by http://wordpress.org/ and http://www.hqpremiumthemes.com/