Ciaspolata ‘Il fagiolo di legno’ 2009

19 Maggio 2014 gianfranco ciaspolate eseguite

1a EDIZIONE del FAGIOLO di LEGNO

“Fagiolo di legno 2009” intitolato quest’anno : “Pista da fondo”

Si parte dal parco Musy 1493 m. utilizzando in breve discesa la striscia di neve lasciata lungo la via Soubeyrand, si supera il torrente Molieres inoltrandosi su quella che sarà la pista da fondo prossima: seguendola costeggia il piccolo promontorio di Serre d’Arnaud inoltrandosi poi in località Chambeiron e passato il rio Rumiana si sale fino al pianoro dell’Orsiera (il cosiddetto Pratone a 1545 m.). Lo si attraversa in tutta la sua lunghezza andando sempre verso Ovest ai piedi dei pascoli che scendono dagli alpeggi Carbonella 1597 m ed Orsiera 1662 m visibili poco sopra sulla sx di marcia. Al fondo del Pratone oltrepassato l’inizio del vallone di Comba Scura ci si inoltra nel Sapè una abetaia fitta e molto estesa che porta fino al Clot Rosset 1546 m piccolo alpeggio ora in disuso visibile appena sotto alla pista di marcia (0,45 h). Lo si oltrepassa e poco dopo la pista svolta per tornare indietro con un anello di poco superiore alla pista di andata che sempre passando fra abeti bianchi stupendi riporta al fondo del Pratone (1 h) da dove sale verso l’alpe Carbonella che costeggia per poi salire brevemente verso il pianoro detto del lago del Lauset 1625 m. (1,50 h).

Da qui chi è stanco può tornare indietro riprendendo la pista verso il Pratone e quindi il Frais (2h) . Nessuno rinuncia per cui  si sale ancora in diagonale sx per raggiungere i pascoli del Soubeirand 1700 m (2h), alpeggio ancora utilizzato di proprietà di un consorzio di Chiomontini dove vengono portate le mucche nella transumanza estiva.

Si sale fino all’alpeggio poi si scende lungo i pascoli sottostanti tenendosi sulla dx arrivando così ad una strettoia al fondo che con tratto più ripido si incunea portando ai pendii sotto l’alpeggio Sausea 1663 m. dove questi incontrano la strada militare (qui via Gran Serin) vicino all’incrocio con la via Arguel che sale dal Frais . Si segue la strada per breve tratto fino a raggiungere le piste da sci, da qui scendendo al bordo delle piste si arriva, passando davanti all’albergo Belvedere, al parco Musy (2,50h).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by http://wordpress.org/ and http://www.hqpremiumthemes.com/